RAFFAELLO SIMEONI

Vai ai contenuti

Menu principale:

testi Terre in vista

La sua musica




"MATER SABINA"   
2009

 

HANNO SUONATO.......


RAFFAELLO SIMEONI
vocals, lauta, shakuhachi,bansuri,acustic guitar,samplers,
accordeon,oud,launeddas,small pipe,musette,saz,low D whistle,lira calabrese,
hurdy guitar, cuatro,hulusi,acoustic bass,romanian nei,sheker,
hang,duduk,ciaramella,harmonic flaute,
cittern,low G whistle,oboe barocco,
tzoura,ocarina,darabouka,pandereita,
tarota,binju
dizi,F recorder,sinth,

CRISTIANO CALIFANO
acoustic guitar,bouzouki,classic guitar,battente guitar,
String arrangement,arrangiamenti archi

MASSIMO ALVITI
electric sitar,classic guitar,acoustic guitar

LUCA BARBERINI
bass guitar

ARNALDO VACCA
cangira, udu drums, darabouka, manjira,cymbals,daf, Gavoi drum, djembe,cymbals,canjira,tar,sticks,
Talking Drum,,davul

FRANCESCO DE RUBEIS
drums

PAOLO MODUGNO
bagpipe,davul, daf

ANGEL HEVIA
gaita midi

MARIA JOSE HEVIA
Asturian tambourine

GABRIELLA AIELLO
vocals

GIULIANA DE DONNO
arpa paraguaiana

MICHELE FRONTINO
bass guitar,double bass

STEPHANE DURAND
electroacoustic hurdy gurdy

ALFREDO DURANTE
ciaramelle amatriciane

ISOLA QUARTET
Archi

GABRIELE RUSSO
nichelarpa

MASSIMILIANO FELICI
accordeon

LEONARDO BERETTA
vocals

GIUSEPPE SPEDINO "MOFFA"
bagpipe

ENGLISH TRANSLATIONS

BAMBOO

The first time ever I fell in love
I planted a sweet peach next to a vine
I said my dearest, gentle tree
Should love forsake me, may you die
A year later when I returned
I found the sweet tree wilted, dead
In a fit I fell to the ground
And cried because my love had forsaken me
O font of gold, font of love
Well for those who draw that water
When I go there I find my heart
And another beauty unfaithful to me
Sing to the sweet change of life
When she saw me, her colour changed
She feigned to stroll
Continue to make love my handsome one
I want to love another, better than you
On Holy Saturday I shed my clothes
And hung them in my garden
A youth looked out from a window
He is my new truelove
Sing to the sweet change of life

* The lyrics are freely drawn from the folk song "Lo dolce Persico" (The Sweet Peach-Tree)


KIRIELEISONG

Love, love, love, my love
When you sang songs for me to sleep by
And softly, softly, softly you told me tales
And took away, away, away for days
Singing of distant lands, eyes like Indians
I watched you so
Fly above the planes, come, hold me tight
you do not want to sleep as yet
love, love, love
when you sang songs for me to sleep by
and led me over seas, meadows, brooks
now I shall not stop
and if tomorrow I should meet and if tomorrow I should tell
if tomorrow I should sing
my soul, yes, my soul, even to the stones
kyrieleisong kyrieleisong
the weather is changing and thirst grows
before and after the storm, the sun shines
listening to you is like drinking honey
when I hear these words
pain ceases
tell me again
born in the sea, raised in the sea, you live in my soul
in my soul 'till morning comes
kyrieleisong kyrieleisong
sleep, sleep, hear the wind blow until morning
kyrieleisong, kyrieleisong

FROM A TIME I WAS A BABY

From the time I was a baby I ceased to have any luck in my life
There was a hole in the basin they me washed in and the water leaked away
The clothes they swaddled me in were interwoven with melancholy
And when they baptised me, the priest died on the way
I am one of the world's many unfortunate souls
When I throw straw into the sea it sinks to the bottom, while lead floats for others
When I ask death to help me, it sends back word to say it's ill
When I go to hell they turn me away and the gates of paradise are shut
The midwife said straightaway that I was unlucky as she wrapped me in my swaddling clothes.
I'm leaving tomorrow
I won't stay, not even if they put me in prison

* The lyrics are based on a popular ballad called "Da piccolo fanciullo"


SOUL AND COLOR

I served as a soldier on Montesicuro
If only you knew how hard I toiled
Nine souls no longer answer the roll
I can tell you, however, how many I shot
Yellow the colour of fire, the sun
then comes blue for the sky, of thirst
gold for the money that commands us
green for nature beginning all over
black for the violence I do not own
nor the white of conscience, of bread, of hunger
but the orange of meditation
I want the colour of evolution
Darn the day they sent me
to war in the deep desert's core
I'm half dead, my heart weeps,
my soul goes its own way alone

* The verse is freely drawn from the folk song "So stato a laorà" (I went to work)


SLEEP, LITTLE SLEEP

Sleep, little sleep as you went walking by, you asked me, you asked me what my daughter was doing, what my daughter was doing; she was in her cradle but didn't want to sleep
Sleep, little sleep, on the wall, rest on this child's eyes
rest on her eyes, do her no harm, may she sleep 'till morning
sleep, my baby
'till daddy comes home
bringing you a little bell
sleep, my baby
sleep, my baby
daddy'll soon be home and
bring you a little bell
hush-a-bye, hush-a-bye,
hush-a-bye, hush-a-bye, bye.
Sleep, my little sleep wandering about, seeking this child of mine
You seek but you cannot find, sleep, little sleep, come and rest here.
sleep, my baby
'till daddy comes home
bringing you a little bell
sleep, my baby
sleep, my baby
daddy'll soon be home and
bring you a little bell
hush-a-bye, hush-a-bye,
hush-a-bye, hush-a-bye, bye.

* The lyrics are those of the most commonly heard lullabies of the Latium area


WATER

Over me, my soul, without you tears
like free water, hold my life
an idea is an idea, this music
like this tide, will envelop you
It will cover you over, wrap itself around you
Like bread in water, this war without water
In the name of water which won't be saved
I want water for all, these hands in water
How free is the water that will save us
Listen to me, this is my life
I don't want to cry, like smoke, I choke without air
But an idea is an idea, it is important, it is mine
Like this tide it will wrap itself around you
It will cover you over, wrap itself around you


ANGELARE' ANGELARA'

My life is beautiful, but where does it go
This life of mine passes day by day
My lovely life passes so quickly
This life of mine changes day by day
I want a life without routine
Capable of strengthening my passions
This is what life gives me after all
Fresh perfumes and fresh curiosities
Angelarè Angelarà to whom shall I give this child
If I give him to the Bogeyman he'll keep him a whole year long
If I give him to the Bafana she'll keep him a whole week long
If I give him to the Chimera he'll keep him a whole night long
Strange is life passing by, surprising us
giving and taking love, smiles and colours never giving them back
Stealing water from the thirsty without ever drinking it
Stealing land from the hungry and telling about it
Angelarè Angelarà to whom shall I give this child
If I give him to the Bogeyman he'll keep him a whole year long
If I give him to the Bafana she'll keep him a whole week long
If I give him to the Chimera he'll keep him a whole night long
If I give him to the Chimera this story is not true
Is not true

* Based freely on a number of popular rhymes



I WANT TO SING

I want to sing, if I don't sing I shall die
By singing my pain, I eliminate it
When I think of love, I grow faint
I want to sing, if I don't sing I shall die
On the high sea there was a dove
Nobody knew how to catch her
I drew it to me with my song
I want to become a nightingale
I would like to fly up to your window
To be encaged by you
I want to sing, if I don't sing I shall die
By singing of pain, I eliminate it
When I think of love, I grow faint
ill-fated, rose petal
fly and rest, oh ancient muse
ill-fated, rose petal
adored violet or beloved beauty


BUTTERFLY

You, butterfly of the night, like a rose in bloom
Like a shell at rest, this lovely blue moon you'll be tomorrow
Tomorrow you'll come to wake me
You are like a wave in the sea
You are the dream of my love
It is the perfume of violets, bent in the sun
resting the whole night long,
tomorrow you'll be a comet, a star
tomorrow you'll come to wake me
lips of honey and copper
like a bride you remain
You, butterfly of the night, like a rose in bloom
Like a shell at rest, this lovely blue moon you'll be tomorrow
Tomorrow you'll come to wake me
You are like a wave in the sea
You are the dream of my love



ATHOS

When the sun meets the moon
there in the sky, resting
like a lover and his beloved,
when night falls and he cannot find her
he awakes furious and fierce
in his mind only one idea
he sees the earth and hears her lament
hiding behind a cloud he weeps, drenching her
my love what can I do, if I can never love you
too many for us, verses and sweetness
but I have not given you my caresses
caresses and long-desired kisses
during this long life audacious dreams
only when the day ends
I redden, full of shame
But one day if I meet the moon
I shall drink to love and luck
And if my heart no longer suffered
kisses, glances, sighs it would cure
ourselves alone love of our blind lives
stars appear, Moon, I come to you
I'll envelop you with light and words
Remember me, I am the Sun


SABINA MATER


Beneath the bridge the moon shines
Stars in the sky, not even one missing
In the forests the wind groans
Our fire will soon be quenched
My dear mother, my beloved country, I shall take this pain to the earth.
But in a house there will be
a child crying and singing to be heard
many people and singing to be heard
For months now I feel so lonely
What do you say, my dear friends
Let's go and drink and make merry
My dear mother, my beloved country, I shall take this pain to the earth, I shall take this pain to the earth.




BAMBOO

La prima volta che me n'nnamorai
Piantai lo dolce persicu alla vigna
E ce lo dissi persicu benignu
Se amor mi lascia ti pozzi seccane
Dopo d'un anno ritorno alla vigna
Lo trovo il dolce persicu seccatu
Me butto a terra e tutta me scompiglio
E piango lu mio amor che m'ha lasciatu
Fontana d'oro e fontan d'amore
Beatu chi ci l'acqua a pigliane
Ce vado io e ce troo lu mio core
Co n'antra bella che me stea a tradine
Canta allu dolce cambiamento alla vita
Canta allu dolce cambiamento alla vita
Appena edde a mi cambio colore
La fece finta de lo passeggiane
Seguita bellu meu a fà l'amore
Che un antru meglio e ti lu oglio amane
Sabatu santu me levai la vesta
l'andiedi a stenne a lu giardinu meu
s'affaccia un giovanottu alla finestra
Issu è lu novu dorge amore meu
Canta allu dolce cambiamentu alla vita


BAMBOO

La prima volta che m'innamorai
piantai il dolce pesco alla vigna
gli dissi dolce pesco benigno
se amor mi lascia tu possa seccarti
dopo di un anno ritorno alla vigna
e trovo il dolce pesco seccato
mi butto a terra e tutta mi scompiglio
e piango il mio amore che mi ha lasciato
fontana d'oro e fontana d'amore
beato chi va' l'acqua a prendere
ci vado io e ci trovo il mio cuore
con un altra bella che mi sta tradendo
canta al dolce cambiamento della vita
appena vide me cambiò colore
e fece finta di passeggiare
seguita bello mio a far l'amore
che un altro meglio di te lo voglio amare
sabato santo mi levai la veste
andai a stenderla nel mio giardino
s'affaccia un giovanotto alla finestra
lui è il mio nuovo dolce amore
canta al dolce cambiamento alla vita

* Il testo è tratto liberamente dal canto popolare "Lo dolce Persico"




KIRIELEISONG

Amuri amuri amuri meo
Quanno me cantavi
Canzuni pe ormi
E pianu pianu pianu raccontavi
E me portai lontanu
Lontanu jorni
E me cantai de munni lontani
Occhi come indiani
Ed io te guardavo coci
Vola sopre altipiani
Forza strignime
Ancora non vo dormì
Amuri amuri amuri meo
Quanno me cantavi
Canzuni pe ormi
E me portai su mari, prati e pure su li fossi
mò non me fermero
E se dimani incontrerò e se dimani racconterò
E se dimani io canterò
l'anema sci l'anema mea pure a li sassi
Kirieleisong kirieleisong
Cagna lu tempu è come sete
Prima e oppu lu temporale
Ci stà lo sole
Sentine a tine è come bere mele
Quanno sento ste parole
Non è dolore
Dimmelo ancora
Nasci nel mare cresci nel mare e vive nell'anema
Sci nell'anema mea finu a matina
Kirieleisong kirieleisong
Ormi, ormi sendi lu entu finu a dimatì
Kirieleisong kirieleisong


KIRIELEISONG

Amore amore amore mio
quando mi cantavi canzoni per dormire
e piano piano piano raccontavi
e mi portavi lontano lontano giorni
e mi cantavi di mondi lontani, occhi come indiani
e io ti guardavo così
vola sopra agli altipiani, forza stringimi
ancora non vuoi dormire
amore amore amore
quando mi cantavi canzoni per dormire
e mi portavi sui mari, sui prati e su ruscelli
adesso non mi fermerò
e se domani incontrerò e se domani racconterò
e se domani io canterò
l'anima si l'anima mia anche ai sassi
kyrieleisong kyrieleisong
cambia il tempo e viene sete
prima e dopo il temporale c'è il sole
ascoltarti è come bere miele
quando sento queste parole
non c'è dolore
dimmelo ancora
nasci nel mare, cresci nel mare e vivi nell'anima mia
si nell'anima mia fino a mattina
kyrieleisong kyrieleisong
dormi, dormi, ascolta il vento fino a mattina
kyrieleisong, kyrieleisong

DA PICCULU FANCIULLU

Da picculu fanciullo cominciai di non ave più bene in vita mia
Da picculu fanciullo cominciai a non ave più bene in vita mia
La cunculina dove me lavorno era sbuciata e l'acqua se n'esceva
E quelle fasce dove me fasciarnu eran tessute de malinconia
E quanno a battezzare me portornu lu prete me se morze pe' la via
De quanti sventurati ce sò au munnu uno di questi mi posso chiamare
Butto na paglia a mare me và a funnu a l'antri beto u piummu galleggiane
Quanno a la morte chiedo se aiuta me manna a dì lo vidi stò ammalata
Quanno vado all'inferno me refiuta la porta n'paraisu stà n'serrata
E la mannara subbitu lo isse si statu sfortunatu tra le fasce
Lelle dimani me ne vaio dima matina puru
Non ce remango mancu se me portanu allu scuru
Lelle dimani me ne vaio dima matina puru
Non ce remango mancu se me portanu allu scuru
dimani me ne vaio dima matina puru

DA PICCOLO FANCIULLO

Da piccolo fanciullo incominciai a non aver più bene in vita mia
la catinella dove mi lavarono era bucata e l'acqua se ne usciva
e quelle fasce con cui mi fasciarono erano tessute con la malinconia
e quando mi battezzarono il prete mi morì per la via
di quanti sventurati ci sono al mondo io sono uno di questi
butto la paglia a mare, mi va a fondo, agli altri vedo il piombo galleggiare
quando chiedo alla morte se mi aiuta, mi manda a dire sono ammalata
quando vado all'inferno mi rifiuta e la porta in paradiso è chiusa
e la levatrice subito lo disse sei stato sventurato tra le fasce
domani me ne vado domani mattina
non ci rimango neanche se mi portano in prigione

* Il testo è ripreso dalla ballata popolare "Da piccolo fanciullo




ANEMA E COLORE

So statu da sorda a Montesicuru
Se tu sapissi quantu aglio suatu
Me manca nove anime allu scuru
Te pozzo di pero quantu ho sparatu
Giallu lu colore lu focu e lu sole
Viene poi azzurro l'acqua la sete
l'oro lu denaru che ce commanna
Verde la natura rencominciamo
Nero la violenza non m'appartiene
Ne bianca coscienza lo pane e la fame
Ma l'arancione meditazione
Boglio lu colore dell'evoluzione
Mannaggia allora quanno mau mannatu
A fà la guerra n'mezzu a lu desertu
So mezzu mortu e me ce piagne u core
E l'anema me ha pe cuntu seu
E l'anema me ha
Amame, amame, amame
Amame, amame, amame
Giallu lu colore lu focu e lu sole
Viene poi l'azzurro acqua la sete
l'oro lu denaru che ce commanna
Verde la natura rencominciamo
Nero la violenza non m'appartiene
Ne bianca coscienza lo pane e la fame
Ma l'arancione meditazione
Boglio lu colore dell'evoluzione


ANIMA E COLORE

Sono stato a fare il soldato a Montesicuro
se tu sapessi quanto ho sudato
mi mancano nove anime all'appello
posso dirti però quanto ho sparato
giallo il colore il fuoco, il sole
viene poi l'azzurro l'acqua, la sete
l'oro e il denaro che ci comanda
verde la natura ricominciare
nero la violenza non mi appartiene
nemmeno la bianca coscienza, il pane, la fame
ma l'arancione meditazione
voglio il colore dell'evoluzione
mannaggia allora quando mi hanno mandato
a fare la guerra in mezzo al deserto
sono mezzo morto e il cuore piange
e la mia anima se ne va da sola

* La strofa è liberamente tratta dalla canzone popolare "So stato a laorà", canto di migrazione e di lavoro



SONNU SONNITTU

Sonnu sonnittu che da qui passasti
Della mia fija me domandasti
Me domandasti la fija che facea
Staea nella culla che dormi non bolea
Sonnu sonnitu che stai nellu muru
Benite occhi de creaturu
Sci benite occhi ma non gli fate male
Possa dormi sta figlia finu a dimani
Fai la nanna pupi
Che vene papa
Te reporta drin drin
Fai la ninna pupi
Fai la ninna pupi
Che sci be papa
Te reporta drin drin
Fai la ninna la ninna la ninna la ninnalanna
La ninnalaninnalaninnalanna
Sonnu sonnittu meo che baa girenno
Istu creaturu meo che baa cercanno
Lu sta cercanno ma non lu troane
Sonnu sonnittu bettece a pusane
Fai la nanna pupi
Che vene papa
Te reporta drin drin
Fai la ninna pupi
Fai la ninna pupi
Che sci be papa
Te reporta drin drin
Fai la ninna la ninna la ninna la ninnalanna
La ninnalaninnalaninnalanna


SONNO SONNETTO

Sonno sonnetto che da qui passasti della mia figlia mi domandasti
mi domandasti la figlia che faceva, stava nella culla che dormir non voleva
sonno sonnetto che stai nel muro venite agli occhi di questa creatura
venite agli occhi ma non gli fate male, possa dormire fino a domani
fai la nanna bambino
che ritorna papà
ti riporta un campanellino
fai la ninna bambino
fai la ninna bambino
che adesso torna papà
ti riporta un campanellino
fai la ninna, la ninna, la ninnalannà
la ninnalaninnalaninnalannà
sonno sonnetto mio che vai girando, questa creatura mia tu stai cercando
la stai cercando ma non la puoi trovare, sonno sonnetto vieni a posartici
fai la nanna bambino
che ritorna papà
ti riporta un campanellino
fai al ninna bambino
fai la ninna bambino
che adesso torna papà
ti riporta un campanellino
fai al ninna, la ninna, la ninnalannà
la ninnalaninnalaninnalannà

* Il testo è una delle ninna nanne più diffuse nel Lazio



WATER

Su de mi l'anema mea senza e ti lacrime
Come acqua libera piglia a mi la vita
Un idea è un idea sta museca
Come esta marea te avvolgerà
Su de ti se coprirà su de ti se strignerà
Come pane nell'acqua
Esta guerra senz'acqua
Ne lu nome dell'acqua non ce salverà
Boio pe' tutti l' acqua
Este mani nell'acqua
Come libera l'acqua che ce avvolgerà
Come pane nell'acqua
Sci esta guerra senz'acqua
Ne lu nome dell'acqua non ce salverà
Boio pe tutti l'acqua
Este mani nell'acqua
Come libera l'acqua che ce avvolgerà
Sendi a mi sta vita è mea
Non me ha de piagnere
Come fume soffoca se non ha più aria
Ma un idea è un idea importante è la mea
Come esta marea te avvolgerà
Su de ti se coprirà
Su de ti se strignerà
Come pane nell'acqua
Esta guerra senz'acqua
Ne lu nome dell'acqua non ce salverà
Boio pe' tutti l' acqua
Este mani nell'acqua
Come libera l'acqua che ce avvolgerà
Come pane nell'acqua
Sci esta guerra senz'acqua
Ne lu nome dell'acqua non ce salverà
Boio pe tutti l'acqua
Este mani nell'acqua
Come libera l'acqua che ce avvolgerà


ACQUA

Su di me l'anima mia, senza di te lacrime
come l'acqua libera, prendi a me la vita
un'idea è un'idea, questa musica
come questa marea ti avvolgerà
su di te si coprirà, su di te si stringerà
come pane nell'acqua, questa guerra senz'acqua
nel nome dell'acqua non ci salverà
voglio per tutti l'acqua, queste mani nell'acqua
come è libera l'acqua che ci salverà
senti a me, questa è la mia vita
non mi va di piangere, come il fumo, soffoco, se non ho più aria
ma un'idea è un'idea è importante è la mia
come questa marea ti avvolgerà
su di te si coprirà, su di te si avvolgerà




ANGELARE' ANGELARA'

Bella la vita mea dov'è fenita dai
Esta mea vita sci passa ogni jornu sai
Bella la vita mea velocemente sci va
Esta la vita che cambio ogni jornu
Boio una vita sci senza abitudini mai
Che mi da forza alle passioni mee
Questa è la vita mea che finalmente me ha
Nuovi profumi e noe curiosità
Angelarè angelarà istu fiju a chi lu ha
Se lu aglio a l'omo nero se lu tene un anno interu
Se lu aglio alla befana se lu té na settimana
Se lu aglio alla chimera se lu té na notte intera
Strana è la vita mea che ce sorprenne e ce ha
Che toglie amuri sorrisi e coluri e non ce li reà
Che ruba l'acqua a chi ha sete e poi non beve mai
Ruba la terra a chi ha fame e ce racconterà
Angelarè angelarà istu fiju a chi lu ha
Se lu aglio a l'omo nero se lu tene un anno interu
Se lu aglio alla befana se lu té na settimana
Se lu aglio alla chimera se lu té na notte intera
Angelarè angelarà istu fiju a chi lu ha
Se lu aglio a l'omo nero se lu tene un anno interu
Se lu aglio alla befana se lu té na settimana
Se lu aglio alla chimera se lu té na notte intera


ANGELARE' ANGELARA'

Bella è la vita mia dove è finita dai
questa mia vita si passa ogni giorno
bella la vita mia velocemente si va
questa è la vita mia che cambio ogni giorno
voglio una vita senza abitudini mai
che da forza alle mie passioni
questa è la mia vita che finalmente mi da
nuovi profumi e nuove curiosità
Angelarè Angelarà questo figlio a chi lo dai
le lo do a l'uomo nero se lo tiene un anno intero
se lo do alla befana se lo tiene una settimana
se lo do alla chimera se lo tiene una notte intera
strana la vita che va che ci sorprende e ci da
che togli amori, sorrisi e colori e non ce li ridà
che ruba l'acqua a chi ha sete e poi non beve mai
ruba la terra a chi ha fame e ci racconterà
Angelarè Angelarà questo figlio a chi lo dai
io lo do all'uomo nero se lo tiene un anno intero
se lo do alla befana se lo tiene una settimana
se lo dai alla chimera se lo tiene una notte intera
se lo do alla chimera questa storia non è vera
non è vera
* Liberamente tratto da filastrocche popolari




BOIO CANTARE

Boio cantare se nun canto moro
Co lo canta una pena me lla leo
Co lo pensare amore vengo meno
Voglio cantare se non canto moro
Mezzu a lu mare ci stà na palomma
Nisciunu che se la sapea pigliane
l'aio tirata a mi co sto cantare
Vorrei addiventare n'usignolu
Sulla finestra tia vorria volane
Per essere da ti missu prigione
Per essere da ti missu prigione
Boio cantare se nun canto moro
Co lo canta una pena me lla leo
Co lo pensare amore vengo meno
O siagurata
Petalu e rosa
Vola e repusa
O vecchia musa
O siagurata
Petalu e rosa
Viola adorata
O bella amata
O siagurata
Petalu e rosa
Viola adorata
sci bella amata


VOGLIO CANTARE

Voglio cantare, se non canto muoio
cantando una pena me la tolgo
quando penso all'amore mi sento mancare
voglio cantare se non canto muoio
in mezzo al mare c'è una colomba
nessuno che la sapeva prendere
l'ho attirata a me con il cantare
vorrei diventare un usignolo
sulla finestra tua vorrei volare
per essere da te messo in prigione
voglio cantare se non canto muoio
cantando una pena me la tolgo
quando penso all'amore mi sento mancare
sciagurata, petalo di rosa
vola e riposa, o vecchia musa
sciagurata, petalo di rosa




MARIPOSA

Sii na farfalla de notte
Sii come un fiore de rosa
Come conchiglia repusa
Sta luna bella azzurru sarai
Dimà dimà dimà dimà
dimà dimani tu bemme a sveglia
Sei come l'onda a stu mare
Sei lu mio sognu amane
Sei lu mio sognu amane
Si lu profumu de viole
Piegate come allu sole
Tutta la notte repusa
dimà cometa stella sarai
dimà dimà dimme dimà
dimà dimani tu me ve a sveglia
Labbra de miele e de rame
Come una sposa remane
Sii na farfalla de notte
Sii come un fiore de rosa
Come conchiglia repusa
Sta luna bella azzurro sarai
Dima dima dima dima
Dima dimani tu bemme a sveglia
Sei come onda a stu mare
Sei lu mio sognu amare
Sei lu mio sognu amare
Tu sei lu sognu amane


MARIPOSA


Sei una farfalla di notte, sei come un fiore di rosa
come conchiglia riposa, questa luna bella azzurro sarai
domani domani tu vieni a svegliarmi
sei come un onda in questo mare
sei il mio sogno d'amare
è il profumo di viole, piegate come al sole
tutta la notte riposa, domani cometa, stella sarai
domani, domani tu vieni a svegliarmi
labbra di miele e di rame
come una sposa rimane
sei una farfalla di notte
sei come un fiore di rosa
come conchiglia riposa
questa luna bella azzurro sarai
domani domani tu vieni a svegliarmi
sei come un onda in questo mare
sei il mio sogno d'amare




ATHOS

Quanno lu sole n'contrera la luna
La nellu cielu se repusa
Come un amante a la sua amata
Quanno fà notte e non l' ha troata
Se resveglia furibondu e fieru
Sempre n'capu lu stessu pensieru
Guarda alla terra sente che se lagna
Nascostu da una nuvola lui piagne e poi la bagna
Amore mio che daio fane se non te posso mai amare
Troppi per nui versi e dolcezze
Ma non t'aio atu mai carezze
Carezze e sospirati baci
Ne esta lunga vita sogni audaci
Solu a lu momentu che fenisce lu jornu
Io divento rusciu e me vergogno
Sci solu a lu momentu che fenisce lu jornu
Io divento rusciu e me vergogno
E se nu jornu n'contrero sta luna
Io brinderò all' amore e alla fortuna
E se lu core meu più non soffrisse
Baci sguardi sospir tuttu guarisce
Nui soli amor del nostro viver cieco
Spuntano stelle luna vengo teco
Te copriro de luce e de parole
Recordate de mi io sò lu sole




ATHOS

Quando il sole incontrerà la luna
là nel cielo si riposa
come un amante alla sua amata
quando fa notte e non l'ha trovata
si risveglia furibondo e fiero
sempre in testa lo stesso pensiero
guarda a la terra sente il suo lamento
nascosto da una nuvola lui piange e la bagna
amore mio che posso fare se non ti posso mai amare
troppi per noi versi e dolcezze
ma io non ti ho dato mai carezze
carezze e sospirati baci
in questa lunga vita sogni audaci
solo nel momento che finisce il giorno
io divento rosso e mi vergogno
ma se un giorno incontrerò questa luna
io brinderò all'amore e alla fortuna
e se il cuore mio più non soffrisse
baci sguardi sospiri tutto guarisce
noi soli amor del nostro viver cieco
spuntano stelle, Luna vengo da te
ti coprirò di luce e di parole
ricordati di me io sono il Sole




MATER SABINA

Suttu lu ponte ce lucea la luna
Stelle nel cielo non ne manca una
Stelle nel cielo non ne manca una
Stelle nel cielo non ne manca una
Nelle foreste se lagna lu entu
Lu nostru lume sara prestu spentu
Lu nostru lume sara prestu spentu
Lu nostru lume sara prestu spentu
Mia cara mamma mio bel paese entro sta terra porto le pene
Ma in una casa in quale sarà
Piagne lu pottu se sente e cantà
c'è tanta gente se sente e cantà
Son tanti mesi che me sento solu
Cosa ne dite li miei cari amici
Annamo a beve semo  felici
Annamo a beve semo piu felici
Annamo a beve semo solu amici
Mia cara mamma mio bel paese entro sta terra porto le pene
entro sta terra porto le pene.



MADRE SABINA

Sotto il ponte risplende la luna
stelle nel cielo non ne manca una
nelle foreste il vento si lamenta
il nostro lume sarà presto spento
mia cara mamma mio bel paese dentro questa terra porto le pene
ma in una casa in quale sarà
piange un fanciullo e si sente cantare
c'è tanta gente si sente cantare
sono tanti mesi che mi sento solo
cosa ne dite amici miei cari
andiamo a bere siamo più felici
mia cara mamma mio bel paese dentro questa terra porto le pene
dentro questa terra porto le pene


Torna ai contenuti | Torna al menu