RAFFAELLO SIMEONI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Canti&Briganti

La sua musica




"CANTI&BRIGANTI"   
1997

 

CANTI & BRIGANTI

RAFFAELLO SIMEONI
STEFANO SALETTI
GIOVANNI LO CASCIO
MICHELE FRONTINO
ALESSANDRO STRINATI
FABIANA MANUELLI

CON:
ALEXANDER BALANESCU("DO LU MUNNU SE REGIRA")
ANTONELLO RICCI
VALERIA BARTOLI
CARMINE PAGANO

TESTI & MUSICHE:
STEFANO SALETTI & RAFFAELLO SIMEONI
"LA BANDA VIOLA" & "SPOSA"
( SALETTI,SIMEONI,LO CASCIO,STRINATI,FRONTINO)
"CANTI & BRIGANTI"
(A. RICCI, SALETTI,SIMEONI)
"KAIROUAN"
(SALETTI,SIMEONI,FRONTINO)

ARRANGIAMENTI: S. SALETTI
ARRANGIAMENTI FIATI SU "LA BANDA VIOLA" G. LO CASCIO

PRODOTTO DA
COMPAGNIA NUOVE INDYE
REGISTRATO AL NUOVE INDYE STUDIOS (ROMA)
DA KIKO FUSCO, CON F. MANUELLI & M. LUBERTI






STELLA SPLENDENS
Stella splendens in monte
ut solis radium
miraculis serrato
exaudi populum
cuncurrunt universi
gaudentes populi
divites et egeni
grandes et paruli
ipsum ingredientur
ut cernunt occuli
et inde reventuntur
hic ave Maria

traduzione
Stella splendente sul monte
illuminata dal miracolo
come da un raggio di sole
ascolta il tuo popolo
dal mondo intero
tutti accorrono gioiosamente
ricchi e poveri
grandi e piccoli
con i nostri occhi
li vediamo arrivare
e ripartire
ave Maria


LA BANDA VIOLA
Se luna tu me recopri coll'occhi tei
io me nasconno lontanu sordatu alla guerra non boio ji (1)
ho sedici anni da po' compiti stanotte io borja ormì (2)
sopra na veste che mamma me fece quanno nascji
Sci (3) te nasconno sordandu se sta' a sentì
fatte brigante bà (4) contru a ella gente che fa patì
pija sta strae sotto a stu cielu recordate non tradì
fuggi fuggi pe na muntagna reporta lu core a mì
No tu me'nganni sta luce non boio seguì
ore ore e ore nascostu pe non rinuncià
non me stregne più lasciame famme sognà
de ella gente ricordi rubati passatu non ha

(1) voglio andare, (2) vorrei dormire, (3) sì, (4) vai


EBLA
Tempu tempu cerca de dormine
passa lentu non te resveglia'
sogna sogna silenziosu entu (1)
notte tempu bemme a repiglia' (2)
solu un istante portame lontanu
fori fori vola nellu mare
torna pieno delle cose sei (3)
guardate e guarda la vita è nell'occhi
finu a quanno non te sveglierai
solu un istante portame lontanu
pensame a mi che staio solu allora
pensame a mi che mo (4) senza parlane
pensame a mi e lu pensiero senne 'a (5)
tempu tempu non me abbandonane
gira lentu non me reguarda'
cerca cerca la strae (6) che me porta
giornu e notte sa dda retroa' (7)
solu un istante stamme a me icinu (8)
pensame a mi...

(1) vento (2) vienimi a riprendere (3) cose sue (4) adesso
(5) se ne va (6) strada (7) si deve ritrovare (8) vicino


SPOSA
Passa mo non passa stu pensieru m'ha lasciatu solu
passa ma non passa mai
passa non te edo (1) e non te sento non passa mai
non passa mai non passa mai
passa non te edo e non te sento non passa mai
tu me idi (2) ogni mattina mentre l'antri bau (3) a sud
tu me guardi come ogni giornu io te edo come sii
tu me ici non parlane non uscine non ta da fa edene (4)
ma ogni notte io reentro mentre l'antri au fenitu e dormine (5)
via via passa stu pensieru via non passa mai
via via passa stu pensieru via non passa mai
passa passa è entro che sta non a dda passà
passa passa è entro de mi non a dda fenì
io lo saccio che a stu munnu pe la gente io que so
stu pensieru me ferisce ma non so che pozzo fa'
me recordo da monellu quanno li compagni me chiamavanu sposa
sta parola me accompagna pe tutti li momenti che remano (6) da sola
via via...
moie moie (7) stamme a sentine io te oio (8) parlà
stu pensieru non me condannane io te oio guardà
ma ogni notte quanno reentro tu me ici pianu non te oio edene (9)
ste parole da buttane so' come cortelli non le pozzo sentine (10)
via via...

(1) ti vedo, (2) vedi, (3) vanno, (4) vedere, (5) gli altri hanno finito di dormire, (6) resto, (7) moglie, (8) voglio, (9) posso sentire


ZIGHELA(*)
Canta la zighela ie tula tula
canta la zighela
laora cuntaden che si gran pula
zighela zighelen
ola la calandrella orbe de niu
taia scurella me
orme lu cane e lu patron cattiu
sarda la zighela
zighela zighelechendà
zighela zighelechendà
zighelando ie tula tu zighelando na orde a me
zighela zighelechendà
laora cuntaden laora forte zighela zighelen
sorti in cantina sta entro na notte
taia calaia ile
ba su la pija carica le spalli sarda la zighelen
ormi patron t'abbrucenu le cianchi sarda la zighela
zighelechen lendà zighelecheleche lendà
zighelechen lendà zighelecheleche lendà
zighelechen lendà zighelechen lendò
zighelechen lendà zighelechelechelen
canta la zighela che taia taia canta la zighela
grano al patron e al cuntadel la paia taia calaia ile
ice la calandrella orbe de niu taia surella me
orme lu cane e lu patron cattiu sarda la zighelen
zighela zighelechendà...

(*) Cicala



L' ALBERO E LA MEMORIA
Stanotte aio sognatu che volao
sopra le casi de n'antra città
bbedeo (1) la ggente che correa
co 'lla speranza de poté restà
Me sveglio e non me sento che sognao
suore e ppiantu viaggiano co' mmi
sento llu entu (2) bussa nella schina
la strae dde casa bojio (3) reguardà
Nemico amicu sento che mme spari
entro ne' ll'occhi tei co' ll'occhi mei
fratellu o non fratellu tu me ccìi (4)
lu tempu dde morì non passa mai
Donna che speri tu non m'aspettane
retornatene a ccasa a ddà fenì
raccontalu a li figli stu dolore
che offese n'ha patite più dde mi
e quanno la raggione se retroa
strilla a la ggente faglielo capì
che la speranza bbè (5) come stu figliu
giornu pe giornu cresce entro de ti

(1) vedevo, (2) il vento, (3) voglio, (4) mi uccidi, (5) viene



KAIROUAN
L'ombra sci (1) divide e ferisce lu nome de istantru (2) rimpiantu che
stai vicino a me retorna radice de sempre canzone dell'allegria
parlami di te insieme a la terra la terra a la luce finente a sé
fuggi via pettura la tela lu mare è lontanu da esta città
ma lu tempu do sta
issu passa cocì (3)
giorni persi a cercà
giornu e tempu a sognà
vola su mitti l'ali a le cianchi (4) disegna coll'occhi revordala
lea lo friddu dall'anima
co le mani scolpisci lo legnu feritu da esta notte
ma lu tempu...

(1) sì, (2) quest'altro, (3) questo passa così, (4) gambe



ENTU
Ara lu ferru batti forte lu munnu
gira le ore senza tempu ne ballu
caccia la notte sompa al ventre cavallu, corrennu
lu seme cresce viaggia a luce sompenno (1)
e me e me senza e me se nasconne
e me e me sopra la fronte
zeina (2) me e me sciufulanno (3) lontanu
e me e me fratellu sanu
scanzate entu gira forte la faccia
sona sampogna tantu l'omo te s'abbraccia
te stregne forte come fossi la sua sposa
vola lontanu do sta casa se repusa
e me e me...
ma ora penso a chi lu munnu è contentu
a chi governa a chi perde a chi spera
chi sogna paga chi non sogna tradisce
chi ce tradisce alle spalli ce spara
e me e me...
se lu entu se nasconne se nasconne la matina...

(1) saltando, (2) senti, (3) scivolando



CANTI & BRIGANTI
Se entro de me una matina
lu focu bruciasse finu a che
l'acqua non potesse spegnere
renasceria come animale o come l'erba
cosciente de vive senza età
correnno lontanu porteria
a hillahari (1)
hihillaterra
Floiena strellia (2)
fior de mimosa
fiore de campu
fiore de rosa
mani de sera
lu munnu spera
hihillahari
hihillaterra hihillaha
ma se io cagnassi (3) come un animale
veloce volanno passeria
lu sennu alla gente porteria
recambieria
come na luce o come l'aria
cosciente de vive senza età
seguenno la strae retorneria
a hillahari
hihillaterra...

(1) Hillahari è un luogo magico degli indiani d'America, (2) stella, (3) cambiassi




Torna ai contenuti | Torna al menu